Il cane vegan / vegetariano

Un CANE che mangia VEGANO! ? Piante & Chiacchiere #1 | Viky Ray (Giugno 2019).

Anonim

introduzione

Il vegetarismo nei cani è un argomento controverso, poiché molti credono che i nostri amici canini in gran parte carnivori dovrebbero essere nutriti con una dieta appropriata per le specie che contiene una generosa proporzione di ingredienti derivati ​​da fonti animali e livelli inferiori o minimi di quelli derivati ​​dalle piante. È opinione diffusa che sebbene i cani non siano obbligati carnivori (a differenza dei gatti) che possono sopravvivere con una dieta vegetariana o vegana, non è biologicamente appropriato per loro come una dieta a base di carne o pesce (o anche uova). Il motivo principale è che carne, pesce e uova hanno un valore nutrizionale più alto per il cane; il che significa che questi ingredienti forniscono nutrienti che sono più efficacemente digeriti, assorbiti e infine assimilati all'interno del corpo canino.

Perché una dieta vegetariana può essere necessaria

Nonostante il suo status controverso con molti proprietari di cani, ci sono comunque alcuni casi in cui una dieta vegetariana o vegana potrebbe essere legittimamente richiesta. Questi possono includere famiglie in cui i membri della famiglia non sono in grado di gestire prodotti a base di animali a causa di motivi etici molto severi o di maneggiare determinate carni per motivi religiosi. Alcuni proprietari di cani non approvano, ma dal momento che i cani possono e si comportano bene con diete vegetariane o vegane adeguatamente formulate, dovrebbero rimanere un'opzione praticabile e le posizioni etiche e religiose di un proprietario rispettate. Un'altra situazione in cui una dieta vegetariana o vegana potrebbe essere necessaria è quando un cane soffre di allergie multiple alle proteine ​​della carne. Questo sta diventando più un problema, perché con così tanti proprietari che scelgono di nutrire una tale varietà di diverse fonti di carne, comprese le opzioni esotiche semplicemente di preferenza piuttosto che per necessità, può rendere molto difficile trovare una dieta di esclusione adeguata contenente un nuova fonte di proteine ​​che il cane non ha mai mangiato prima dovrebbero sorgere allergie alimentari. È qui che le diete a base di verdure a base di ricette possono favorire la salute del cane. Un altro caso in cui una dieta vegetariana potrebbe essere utile è in un cane con una proliferazione molto grave di cristalli di urato. I cani che soffrono di questa condizione richiedono una dieta a basso contenuto di ingredienti ricchi di purine. La maggior parte delle carni e dei pesci ha un moderato contenuto di purine e può essere accettabile per un cane con una proliferazione più mite, ma l'uovo è l'unica fonte di proteine ​​a base di purine a base animale che può limitare le opzioni.

Cerchi consigli gratuiti per il tuo cane ?. Clicca qui per unirti alla comunità di animali domestici preferita dal Regno Unito - PetForums.co.uk

definizioni

La Vegetarian Society definisce un vegano come "un vegetariano rigoroso che non mangia latticini, uova o miele". Le linee guida nutrizionali per i vegani sono essenzialmente simili a quelle dei vegetariani. Tuttavia, i vegetariani ottengono determinati nutrienti dai latticini e dalle uova. I vegani devono assicurarsi che le loro diete contengano fonti alimentari vegetali di questi nutrienti. Una dieta vegana può quindi essere descritta come una che esclude carne, pesce, uova, latticini e qualsiasi altro ingrediente derivato da fonti animali o alimenti che sono stati trasformati usando prodotti animali.

Fonti proteiche per cani vegetariani o vegani

Ci sono solo pochi produttori di alimenti per animali domestici che producono cibo per cani vegetariano e ancor meno che producono cibo per cani vegano. Questi prodotti tendono a fare affidamento su una percentuale maggiore di cereali integrali (che includono la frazione proteica) e legumi ricchi di proteine ​​come i semi di soia. È generalmente importante che queste diete forniscano diverse fonti proteiche per garantire che il profilo aminoacidico sia corretto per le specie canine. I cani richiedono 23 diversi aminoacidi, e mentre possono fabbricarne 13, 10 devono essere forniti dalla dieta. Questi sono: arginina, istidina, isoleucina, leucina, lisina, metionina, fenilalanina, treonina, triptofano e valina. Se manca un solo amminoacido, l'intero processo di produzione delle proteine ​​fallisce, il che dimostra quanto sia importante fornire ogni singolo al livello corretto. Questo è il motivo per cui le diete vegetariane o vegane preparate in casa per i cani richiedono una competenza specifica da formulare, e per il proprietario medio di un animale domestico è meglio acquistare un mangime commerciale in grado di garantire i valori nutrizionali ai parametri corretti. Le proteine ​​provenienti da fonti animali forniscono un contenuto di aminoacidi più favorevole, ma è ancora possibile fornire i livelli corretti attraverso una combinazione attentamente considerata di proteine ​​vegetali.

Fonti di grasso per cani vegetariani o vegani

La principale fonte di grassi nel cibo per cani vegetariano o vegano è solitamente l'olio di soia, che è ricco di acidi grassi Omega-3. Tuttavia, questo è sotto forma di acido alfa-linolenico inattivo (ALA) che deve essere convertito in acido eicosapentaenoico (EPA) e acido docosaesaenoico (DHA) per essere di beneficio nutrizionale. Pertanto, gli oli a base animale come l'olio di salmone o il krill rappresenterebbero un valore nutrizionale più elevato in quanto forniscono una fonte più facilmente utilizzata di EPA e DHA. Mentre gli oli e i grassi vegetali possono essere considerati la "scarsa relazione", i cani possono digerire e ricavare energia da olio di piante, semi e noci.

Alcuni consigli se stai scegliendo cibo vegetariano o vegano per il tuo cane

  1. Assicurati che sia gradevole (i cani apprezzano i mangimi a base di carne e può essere necessaria un'introduzione molto graduale se il tuo cane è stato precedentemente abituato a una dieta carnivora o onnivora).
  2. Guarda TUTTI gli ingredienti, specialmente se il tuo cane richiede una dieta vegetariana a causa di allergie alimentari. Il prodotto può escludere proteine ​​di carne, ma se contiene frumento, orzo, avena o segale e il tuo cane soffre di enteropatia sensibile al glutine simultanea, il prodotto non sarà adatto.
  3. Tieni presente che una dieta vegetariana o vegana può alterare il pH urinario del tuo cane. Una dieta a base di carne o pesce promuove un'urina leggermente acida, il che significa che la formazione di cristalli di struvite è meno probabile. Lo struvite ama crescere nelle urine alcaline e una dieta puramente vegetale può promuoverlo. Un occhio molto attento alle abitudini di consumo e di minzione è quindi un must, ed è ragionevole chiedere al veterinario di controllare regolarmente il pH urinario del cane ogni pochi mesi per commettere errori di prudenza. La metionina può aumentare l'acidità delle urine, quindi potrebbe essere prudente controllare e confrontare questi livelli nei prodotti che si stanno prendendo in considerazione e optare per quello con il contenuto più elevato. Assicurati che il tuo cane vegetariano o vegano sia mantenuto in salute e attivo e incoraggi il bere. Un cane sovrappeso e inattivo che non beve abbastanza è a maggior rischio di formazione di cristalli.