Quali sono le lesioni di protesi odontoclastiche feline (forl)?

Protesi di ginocchio, come si fa la riabilitazione e quanto dura (Giugno 2019).

Anonim

Le lesioni di riassorbimento odontoclastico felino (per facilità chiamate FORL), sono uno dei motivi più comuni per il dolore dentale nel gatto. Questo articolo di Pets4Homes esaminerà le loro cause e il loro trattamento, in quanto gli studi indicano che fino al 60% dei felini può essere colpito da questa condizione dolorosa.

Che cos'è una FORL?

Le lesioni sono anche conosciute con altri nomi, tra cui le carie feline, le lesioni al collo o i riassunti delle radici. Sono classificati in base a quanto diventano severi e quanto influenzano il dente in ogni fase.

Sono un problema dentale progressivo, il che significa che il problema continuerà a meno che non si verifichino interventi veterinari. Le lesioni iniziano ad attaccare il dente quasi vicino alla gomma stessa. Significa che la gomma diventa molto dolorante e infiammata. Le lesioni continuano a rompere il dente poco a poco. Sono classificati in fasi come segue:

  • Classe 1: lo smalto hard-outer del dente è rotto.
  • Classe 2: viene attaccata la dentina molle del dente.
  • Classe 3: la cavità pulpare che circonda il nervo è danneggiata.
  • Classe 4: il dente si rompe e lascia la radice ancora nella sua presa.

Queste lesioni saranno scomode per il gatto, ma dalla classe 3, l'abbattimento dei denti causerà gravi dolori dentali. La cavità della polpa è molto sensibile e senza protezione dalla dentina e dallo smalto duro, il nervo è facilmente esposto.

Perché accadono?

La causa esatta non è nota, anche se c'è stata una ricerca su di loro, è ancora inconcludente. La ricerca suggerisce un collegamento con una maggiore quantità di vitamina D nella dieta del gatto affetto, ma questo deve ancora essere adeguatamente dimostrato.

Alcuni gatti sono stati trovati ad essere un rischio maggiore di FORL, vale a dire quelli con una condizione cronica come insufficienza renale o epatica. Altri fattori di rischio sono quei gatti che portano infezioni o virus.

L'ipotesi più istruita, finché la ricerca non è conclusiva, è un problema con il sistema immunitario del gatto. I FORL possono essere una risposta anormale nell'immunità, creando un meccanismo infiammatorio eccessivo nelle cellule delle gengive. Gli effetti collaterali in questa risposta, iniziano a rompere i denti.

Una buona igiene dentale sembra avere qualche effetto sulle lesioni. Si ritiene che la regolare spazzolatura dei denti riduca i batteri attorno alle gengive, riducendo la risposta del sistema immunitario.

La ricerca ha anche indicato che i gatti intorno a 10 sono a più alto rischio di FORL e gatti più lunghi, sotto i 4 anni sono improbabili che siano interessati.

Cosa cerco nel mio gatto?

C'è un sintomo principale con i FORL, e questa è la bocca molto scomoda quando il gatto mangia. Se le lesioni non vengono riconosciute e trattate, il dolore peggiora.

Se cambiano le loro abitudini alimentari, (come spesso fa il gatto), cercare questi segni può aiutare:

  • Mangiare lentamente - quando finivano il cibo velocemente.
  • Testa inclinata quando si mangia - per cercare di fermare il cibo toccando la zona dolente.
  • Masticando da un lato - di nuovo per mantenere il cibo dalla linea di gomma colpita.
  • Non volendo mangiare o allontanarsi dopo qualche boccone.
  • Aggressione, anche nel gatto più placido, specialmente quando viene toccato il lato della testa.
  • Il gatto decide improvvisamente di masticare (di solito a causa di più lesioni in bocca).
  • Il gatto si rifiuta di mangiare biscotti - anche i biscotti più morbidi e toccherà solo cibo umido.

Sfortunatamente, potresti non vedere nessuno di questi segni fino a quando non ci sono più lesioni, dato che i gatti sono creature così stoiche e nascondono il dolore.

Stai cercando consigli gratuiti per il tuo gatto ?. Clicca qui per unirti alla comunità di animali domestici preferita dal Regno Unito - PetForums.co.uk

Come vengono diagnosticate le lesioni?

Spesso il modo in cui si trova il gatto per avere queste lesioni è quando smettono di mangiare correttamente e vengono portati in un ambulatorio veterinario per l'esame. Se un gatto non sta mangiando uno dei primi posti che il veterinario controllerà è l'area della bocca, prima semplicemente dando uno sguardo visivo ai denti per vedere se c'è qualche tartaro accumulato o anche sanguinamento delle gengive.

Se non ci sono problemi apparenti, i denti vengono spesso premuti delicatamente con un dito. Questo è quando le lesioni possono essere evidenti in quanto il dente potrebbe semplicemente scattare.

Il problema con queste lesioni è che sono sotto la linea della gomma, quindi non possono essere viste facilmente.

Possono essere chiaramente visibili sia durante una routine dentale - anche con una semplice decalcificazione e lucidatura o usando la radiografia.

Non tutte le pratiche veterinarie dispongono di attrezzature specializzate che consentono loro di eseguire le radiografie dentali, tuttavia, se la struttura viene utilizzata, può individuare eventuali problemi prima della chirurgia dentale. Il veterinario sarà quindi in grado di evitare ulteriori danni alle radici dei denti che ne sono affetti.

Che trattamento c'è per un gatto con FORL?

Il trattamento dipende dalla gravità delle lesioni. Nelle prime fasi della malattia come la Classe 1, delicata e attenta, ma il regolare spazzolamento può rendere gestibile la condizione. A causa della natura dei FORL, non è possibile arrestare la progressione della malattia, ma può ridurre la velocità di rottura dei denti.

Se il gatto viene trattato per altre infezioni o malattie, come la malattia renale, allora il farmaco e il trattamento possono anche rallentare il progresso delle lesioni, ma non fermarle.

Dopo le lesioni di Classe 1 la gravità aumenta al punto che l'unica linea di condotta abituale è l'estrazione dei denti. Per assicurarsi che non ci siano ulteriori dolori, il veterinario che rimuove il toot deve rimuovere anche le radici dei denti. La mancata estrazione delle radici significherà che le lesioni continueranno, anche sotto la gomma, una volta guarita dal dente rimosso. Se ciò accadrà, il gatto sarà ancora dolorante, quando metterà la pressione del morso sulle gengive colpite.

Conclusione

Se il tuo gatto mostra qualche difficoltà con il loro mangiare o problemi dentali, ti preghiamo di parlare urgentemente con il veterinario. Come discusso, prima qualsiasi problema viene rilevato e diagnosticato, maggiori sono le possibilità che il veterinario rallenta il processo. Se hanno accesso alle apparecchiature per radiologia dentale, la diagnosi può essere sicuramente facilitata.